Tag Archives: ODG Comune Jesi

Diretta streaming del Consiglio comunale

7 Mar

La diretta sarà disponibile dalle ore 9:00 circa. Qui i punti che verranno discussi. Al quinto punto dell’ordine del giorno c’è il ripristino del servizio di IVG presso l’ospedale di Jesi: qui il . Alle 16:45 di oggi pomeriggio ci sarà la sessione aperta, con interventi dei cittadini.

Streaming video by Ustream

 

Punto n. 05
ORDINE DEL GIORNO PER IL RIPRISTINO IMMEDIATO DEL SERVIZIO DI INTERRUZIONE VOLONTARIA DELLA GRAVIDANZA PRESSO L’OSPEDALE PUBBLICO DI JESI

CONSIDERATO che dal mese di luglio 2012 presso l’Ospedale Pubblico di Jesi il Servizio di Interruzione Volontaria della Gravidanza è stato sospeso in quanto tutti i medici dell’Unità Operativa di Ginecologia e Ostetricia si sono dichiarati obiettori di coscienza;

PRESO ATTO del protrarsi della privazione del servizio da oltre sette mesi e della conseguent e mancata attuazione della Legge 194/78, nonostante le ripetute richieste avanzate da molti cittadini, associazioni e organizzazioni sindacali;

RAVVISATO che la sospensione degli interventi di IVG all’interno di una struttura pubblica si configura quale sostanziale violazione dell’art. 32 della Costituzione;

RILEVATO che il protrarsi del disservizio non è più accettabile non soltanto da parte dei singoli cittadini interessati al servizio, ma anche da parte del Comune quale garante della salute pubblica;

PRECISATO che, se è incontestabile il diritto del singolo medico di sollevare obiezione per motivi di coscienza (art. 9 comma 1 della Legge 194/78) è altrettanto inequivocabile l’obbligo delle istituzioni preposte di garantire la prestazione del servizio i n questione ai sensi del comma 4 del medesimo articolo: “Gli Enti ospedalieri e le case di cura autorizzate sono tenuti in ogni caso ad assicurare (…) l’effettuazione degli interventi di interruzione della gravidanza. La Regione ne controlla e garantisce l’attuazione anche attraverso la mobilità del personale”;

Tutto ciò premesso

DELIBERA

1) di chiedere l’impegno risolutivo della Regione Marche e della Dirigenza dell’Asur Marche e dell’Area Vasta n. 2 per una piena applicazione della Legge 194/78;

2) di ribadire l’urgenza di trovare una soluzione immediata per il pieno ripristino del servizio di IVG presso l’Ospedale pubblico di Jesi, affrontando la problematica della mancanza di personale;

3) di riconoscere il diritto dei medici di sollevare obiezione di coscienza, come previsto dalla legge 194/78, nel pieno rispetto della loro professionalità e senza pericolo di dequalificazione; ciò nella considerazione che il diritto dei medici ad obiettare e il diritto delle donne ad interrompere la gravidanza possano essere equamente garantiti, senza che l’affermazione del primo metta in pericolo la salute e i diritti delle donne;

4) di invitare tutti i Comuni del Distretto (ex Zona Territoriale n. 5) ad unirsi alla richiesta di ripristino del servizio e a condividere l’adesione ad un atto comune da presentare agli organi di competenza.